Il Progetto EURADRIA

EURADRIA è un progetto co finanziato dal programma EaSI (EaSI – EURES – Cross-border partnership and support to cooperation on intra-EU mobility for social partners and EEA countries) dell’Unione Europea.

Obiettivo di EURADRIA è quello di continuare a supportare la mobilità nell’area transfrontaliera, garantendo un servizio qualificato di assistenza a lavoratori e imprese.EURADRIA è un progetto co finanziato dal programma EaSI (EaSI – EURES – Cross-border partnership and support to cooperation on intra-EU mobility for social partners and EEA countries) dell’Unione Europea.

L’ambito geografico è la regione transfrontaliera tra Italia e Slovenia, che comprende la regione Friuli Venezia Giulia in Italia (NUTS 2 ITD4) e le regioni statistiche di Goriška (NUTS 3 SI023), Obalno-kraška (NUTS 3 SI024) e Notranjsko-kraška (NUTS 3 SI018) in Slovenia.

Se lavori in un paese dell’UE e vivi in un altro paese e ci torni ogni giorno, o almeno una volta a settimana, vieni considerato un pendolare transfrontaliero in base alla normativa europea (o lavoratore transfrontaliero o frontaliero).

EURADRIA si compone di spazi virtuali e spazi fisici dedicati al transfrontalierato operativi sui territori italiano e sloveno, che focalizzano l’attenzione dell’intera partnership sulla risoluzione di specifici ostacoli alla mobilità: occupazione, sicurezza sul lavoro, disabilità, tassazione, assegni familiari e malattia tra gli argomenti fondamentali.

L’istituzione di un osservatorio permanente sul transfrontalierato contribuisce a rilevare e a monitorare l’andamento e le dinamiche che interessano il mercato transfrontaliero secondo specifici indicatori.

Euradria, inoltre, mette in rete le competenze degli uffici pubblici per l’impiego, degli Eures Advisers pubblici e privati (datoriali e sindacali) dell’area transfrontaliera nell’ottica di rafforzare la cooperazione nel settore della mobilità lavorativa e promuovere azioni congiunte di sostegno all’occupazione.

Gli obiettivi

  • offrire informazioni e orientamento ai lavoratori frontalieri e ai datori di lavoro
  • raccogliere e analizzare dati ed evidenze sui flussi nell’area e sui futuri potenziali sviluppi  del mercato del lavoro frontaliero;
  • facilitare e potenziare i processi di job matching, placement e reclutamento con l’obiettivo sull’area CB del progetto;
  • sviluppare servizi e assistenza post-assunzione;
  • migliorare e sostenere l’accesso dei datori di lavoro CB ai servizi e agli eventi di reclutamento;
  • sostenere gli obiettivi ei traguardi della rete principale EURES, contribuendo al pool di offerte di lavoro e CV nel portale EURES;
  • raccogliere e analizzare dati ed evidenze sulla mobilità transfrontaliera e monitorare gli esiti del placement e la customer satisfaction;
  • attuare e sostenere la definizione delle politiche e le azioni di rafforzamento istituzionale;
  • integrare i servizi alla clientela dei rispettivi partner nell’area CB del Friuli Venezia Giulia (Italia) e della Slovenia con lo sportello unico online EURADRIA (www.euradria.eu) e la rete congiunta di sportelli informativi transfrontalieri;
  • assistere e supportare le situazioni vulnerabili e le persone con disabilità nell’accesso al mercato del lavoro CB;
  • contribuire alla politica di resilienza dell’UE.