Il Progetto EURADRIA

EURADRIA è un progetto co finanziato dal programma EaSI (EaSI – EURES – Cross-border partnership and support to cooperation on intra-EU mobility for social partners and EEA countries) dell’Unione Europea.

Obiettivo di EURADRIA  è quello di continuare a supportare la mobilità nell’area transfrontaliera, garantendo un servizio qualificato di assistenza a lavoratori e imprese.

Spazi virtuali completamente rinnovati e spazi fisici dedicati al transfrontalierato già operativi sui territori italiano e sloveno, focalizzano l’attenzione dell’intera partnership sulla risoluzione di specifici ostacoli alla mobilità: sicurezza sul lavoro, disabilità, tassazione, assegni familiari e malattia tra gli argomenti fondamentali.

L’istituzione di un osservatorio permanente sul transfrontalierato curato dalla Regione autonoma Friuli Venezia Giulia contribuisce a rilevare e a monitorare l’andamento e le dinamiche che interessano il mercato transfrontaliero secondo specifici indicatori.

Euradria, inoltre, mette in rete le competenze degli uffici pubblici per l’impiego, degli Eures Advisers pubblici e privati (datoriali e sindacali) dell’area transfrontaliera nell’ottica di rafforzare la cooperazione nel settore della mobilità lavorativa e promuovere azioni congiunte di sostegno all’occupazione.

I Paesi Coinvolti

ITALIA

A nord, l’Italia confina con Francia, Svizzera, Austria e Slovenia: lo spartiacque delle Alpi segna i confini naturali. A sud, è costituita dalla penisola e dalle due isole più grandi del Mediterraneo, la Sicilia e la Sardegna, senza contare circa 68 isole minori. Sul territorio del paese si trovano due piccoli Stati indipendenti: la Città del Vaticano, a Roma, e la Repubblica di San Marino.

I settori più importanti dell’economia italiana nel 2014 erano il commercio all’ingrosso e al dettaglio, i trasporti e i servizi alberghieri e di ristorazione (20,1 %), l’industria (18,5 %) e la pubblica amministrazione, la difesa, l’istruzione, la sanità e l’assistenza sociale (17,2 %). I principali partner per le esportazioni italiane sono Germania, Francia e Stati Uniti, mentre quelli per le importazioni sono Germania, Francia e Cina.

SLOVENIA

Situata nell’Europa centromeridionale, la Slovenia confina con l’Italia ad ovest, con l’Austria a nord, con la Croazia a sud e sud-est e con l’Ungheria a nord-est. Il nord del paese è dominato dalle Alpi. Nel sud-ovest vi è la regione del Carso, un altopiano con numerose gole e grotte calcaree. La Slovenia ha 43 km di coste, che si estendono sul mare Adriatico dall’Italia alla Croazia. I settori più importanti dell’economia slovena nel 2014 erano l’industria (27,1 %), il commercio all’ingrosso e al dettaglio, i trasporti e il settore alberghiero e della ristorazione (20,4 %) e l’amministrazione pubblica, la difesa, l’istruzione, la sanità e l’assistenza sociale (17 %). A livello di importazioni ed esportazioni, i principali partner della Slovenia sono la Germania, l’Italia e l’Austria.